Palalpitour, Torino, 1 febbraio 2017.

E che festa sia quindi. Questo devono aver pensato in via Massena 2 a Milano quando hanno ideato lo spettacolo di ieri sera. Party Like ad Deejay, appunto.

35 anni sono una tappa importante e Radio Deejay ha scelto Torino, “la città più bella d’Italia”.

Lo dico senza tema di smentita: è’ stato uno spettacolo che ha superato ogni aspettativa. In due ore e trenta sono stati ripercorsi 35 anni di musica. Si è partiti con Linus alla consolle, per poi passare a tutti gli altri DJ e nomi noti della radio come Nicola Savino, Fabio Volo, Rudy Zerby, LaPina e Diego Passoni, ecc. Grandioso l’ingresso dei magnifici 4 dello storico DeejayTime (Albertino, Molella, Prezioso e Fargetta) che, cavalcando 4 surf, hanno sorvolato il pubblico atterrando alla consolle e infiammando il palazzetto con i loro mixaggi al sapore anni 90’.

Un palco degno della miglior finale di X-Factor e forse anche di più. Schermi, luci, coriandoli, fiamme, fuochi d’artificio e chi più ne ha più ne metta. Ai lati del palco due salottini ospitavano tutti i personaggi che animano giorno per giorno le frequenze della radio.

Ovviamente costante è stato l’omaggio alla città ospite che c’è stato con l’introduzione, affidata a Sua Maestà “Lucianina”, per poi proseguire con un minilive di Nikki (Fabrizio Lavoro) e, ciliegina sulla torta, sono arrivati sul palco anche gli Eiffel65.

Una grande festa e un Palalpitour sold-out. One Nation One Station, e noi aggiungiamo One City.

Se vuoi verdere un video dalla serata clicca qui.